Il topo di città

on 30 set 2012 in Blog di Viaggio | 0 comments

Una volta c’erano gli zoo. Unico strumento per intere generazioni per vedere con i propri occhi animali esotici e particolari che diversamente avrebbero potuto riconoscere solo ritratti su carta o foto.
Poi venne la coscienza animalista, il rispetto dei diritti degli animali… e gli zoo, almeno in Italia e per come li si conosceva, chiusero progressivamente i battenti.
Fu una buona scelta, ma i ragazzini che crescevano in città (come il sottoscritto) finirono per rimanere sorpresi anche di fronte ad una mucca o ad una capra, incrociate durante qualche scampagnata di Pasquetta.
In città incontri solo piccioni e ciwawa conciati a festa. Uno scoiattolo al parco rischia di catalizzare sguardi e conversazioni per una settimana.

Fino a ieri, delle antilopi io sapevo solo che, nell’ecosistema naturale, fungevano da pranzo saltellante per leoni e ghepardi (che sono quelli veloci veloci). Questo grazie ad Alberto Angela e anni di Quark.

Scopri di più...

Stai troppo a sinistra!

on 25 set 2012 in Blog di Viaggio | 1 comment

È una considerazione che può rivolgermi facilmente qualche Amico in politica… Ma da queste parti non mi aspettavo di sentirmela dire tanto spesso.

Per raggiungere la regione del Mpumalanga, l’area a nord-est di Johannesburg, fin da casa avevamo deciso di noleggiare un’auto. Si tratta di 300 km di tragitto e benché le autostrade sudafricane abbiano molto da invidiare alla Salerno-Reggio, tutto sommato ci sembrava opportuno spezzare la catena infinita di voli aerei (otto in tutto) di questa Luna di Miele.

Scopri di più...

Lo sguardo che non ti aspetti

on 24 set 2012 in Blog di Viaggio | 0 comments

I due giorni nella regione dello Mpumalanga dovevano essere un calmo e lento traghettare verso le forti emozioni del parco Kruger e dei suoi safari. E invece eccoci capitati in un piccolo paradiso terrestre tutto panorami e cieli immensi: Hanna Lodge, bungalow con tetti di paglia lussuosissimi all’interno di una riserva privata.
Appena arrivati ci propongono subito, in maniera del tutto inaspettata, un safari all’interno della riserva e…vuoi mica dire di no? ;-)

Scopri di più...

C’è Africa e Africa.

on 23 set 2012 in Blog di Viaggio | 0 comments

Il tour operator che ci ha accolti ieri in aeroporto, a Victoria Falls, Zimbabwe, ce l’ha detto subito. Il SudAfrica è l’America, questa è l’Africa vera.
È italiano Cesare, ma è qui da tanti di quegli anni che l’accento si è inglesizzato. Parla la nostra lingua come farebbe una qualunque zia Maggie d’oltre Manica.

Comunque c’è voluto pochissimo per capire di cosa parlasse. L’aeroporto di Victoria Falls è davvero un buco: “Sembra la stazione del Satti!”, ha scritto Frà ai suoi. E in effetti.
Fuori ti rendi conto di essere in un paese povero davvero, con la speranza un po’ fiaccata da 32 anni di immobilismo politico (e dello stesso Presidente), ma al contempo con un entusiasmo e una gentilezza fuori dal comune.

Scopri di più...

Dubai, dove vai?

on 20 set 2012 in Blog di Viaggio | 0 comments

Qualcosa si impara anche orecchiando qualche altro gruppo di turisti dentro un museo, oltre che con gli auricolari dell’audioguida del bus… ;-)
Dubai nasce come villaggio di raccoglitori di perle, ma è dalla metà dell’Ottocento, con il governo monarchico della dinastia di sceicchi (tuttora regnanti), che comincia una progressiva trasformazione. Fino al 1966, quando lo sceicco scopre di star seduto su una miniera inestimabile. Fa un buco per terra e trova il petrolio. Alè.
Nel 1971 nasce la confederazione dei sette emirati di zona (il più grande è Abu Dhabi, il più ricco Dubai, gli altri fanno colore) dando vita dal nulla alla nuova nazione che ha appena finito di festeggiare il proprio quarantesimo anniversario.
Da allora gli Emirati – e Dubai soprattutto – conoscono uno sviluppo vertiginoso che ancora non si è arrestato.

La sensazione che abbiamo provato girando le larghe strade di Dubai è che sia tutto velocissimo, anche troppo.

Scopri di più...

Salvati da un “Big Bus”

on 20 set 2012 in Blog di Viaggio | 0 comments

Dubai è la città delle contraddizioni, ma ancor di più è la capitale degli sbalzi di temperatura. Fin dalle prime luci dell’alba, senza sosta, soffia un vento caldo e impetuoso, la luce riverbera sui granelli di sabbia dorata che invadono l’aria e la temperatura raramente scende sotto i 40 gradi.
Vestiti appiccicati addosso, capelli all’aria, occhi strizzati per il troppo sole e ad un tratto capisci qual’è la sensazione che si prova a cercare affannosamente e finalmente trovare un’oasi nel deserto.

Scopri di più...

La stazione intergalattica

on 19 set 2012 in Blog di Viaggio | 0 comments

È un po’ la sensazione che ti dà Dubai. Quando scopri dalla Lonely Planet che l’80% dei quasi due milioni di residenti della città-stato sono stranieri, non puoi stupirti: li hai visti già tutti.
C’è chi guida il taxi, chi organizza i bus, chi ti rifà la stanza d’albergo, chi ti accoglie all’aeroporto, chi è commesso in un negozio, chi sta costruendo l’ennesimo grattacielo o si occupa dell’aiuola verdissima di un incrocio qualunque, chi ti porta nel deserto e chi ti serve un hamburger per pranzo. Non una di queste persone è originaria della penisola araba.

Scopri di più...